Loading...

Letteratura

Romanzo e racconto

L’Area Letteratura si rivolge ad aspiranti romanzieri e autori di racconti che vogliano fare della scrittura un mestiere. Dall’edizione 2022-23 il corso viene in parte rivoluzionato: raddoppia il monte ore complessivo, aumentano i docenti coinvolti e le competenze fornite, vengono offerti percorsi esterni all’aula e si struttura un percorso più professionalizzante. 

Struttura del corso: 44 incontri per un totale di 284 ore complessive 

Quando: ogni venerdì, dal 13 gennaio al 15 dicembre 2023, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 + 6 sabati nell’arco dell’anno, con un'interruzione nel periodo estivo. Le lezioni si svolgeranno in presenza, salvo casi eccezionali connessi all'emergenza sanitaria che ha interessato il Paese, dovuta alla diffusione del Covid-19. 

Maestro d'Area: Andrea Tarabbia 

Docenti: Ermanno Cavazzoni, Fabio Deotto, Jacopo Donati, Ginevra Lamberti, Gianluca Morozzi, Alessandra Sarchi, Andrea Tarabbia 

Le iscrizioni sono aperte dal 26 settembre 2022 al 21 novembre 2022 (con PROROGA fino alle ore 24.00 del 5 dicembre 2022)
Trovi qui le modalità di iscrizione e selezione e qui il form online per iscriverti. 

Tutti gli allievi che supereranno le selezioni, avranno accesso al corso che durerà da gennaio a dicembre 2023. 
Ogni venerdì, i docenti coinvolti porteranno avanti con la classe alcuni percorsi di approfondimento relativi alla filiera editoriale, ad alcuni specifici generi del racconto, all’editing e allo sviluppo di opere originali. 
La giornata sarà suddivisa in due slot. 
Durante le tre ore mattutine, gli allievi incontreranno alcuni esponenti del mondo editoriale italiano, approfondiranno alcuni specifici aspetti di alcuni generi del racconto con Alessandra Sarchi e Fabio Deotto, apprenderanno le tecniche di editing e correzione bozze con Jacopo Donati, si metteranno alla prova con generi diversi durante il modulo Una cosa poco divertente che non farò mai più. 

Durante il ciclo seminariale sulla Filiera editoriale gli allievi avranno modo di approfondire, con diversi professionisti del settore, i passaggi che portano il libro dal cassetto dell'autore alla casa del lettore. 

Con Alessandra Sarchi, il percorso che si affronterà otto lezioni verterà intorno all’idea di romanzo storico ossia di un racconto che intrattiene un legame cogente con fatti realmente accaduti e personaggi rintracciabili all’anagrafe. Ci si concentrerà su Artemisia di Anna Banti per analizzare questo genere ibrido e scoprire che forse il romanzo storico è uno dei più efficaci dispositivi per parlare del presente, e di sé, parlando del passato, e di altri.

Il seminario di Fabio Deotto si propone di mostrare come si sia sviluppata la moderna nonfiction, partendo dai primi esempi di giornalismo narrativo per poi esplorare le varie declinazioni della nonfiction narrativa. Il percorso si occuperà di illustrare le varie tecniche che caratterizzano la nonfiction - dallo sfruttamento di una sponda autobiografica, ai diversi approcci prospettici, alle soluzioni più sperimentali degli ultimi anni – partendo da una selezione di opere e autori tra i più rappresentativi della nonfiction moderna e contemporanea. Gli studenti saranno anche coinvolti in prima persona con esercitazioni e sessioni di editing. 

Ad approfondire un percorso di editing puro, invece, gli allievi saranno impegnati, per sette venerdì mattina nell’arco dell’anno, con Jacopo Donati che si soffermerà sulle tecniche di correzione di un testo, l’identificazione e la risoluzione dei suoi problemi di stile e costruzione. Seguiti dal docente, gli allievi vestiranno il ruolo sia di editor che di autori per capire come analizzare un racconto, come rapportarsi a un autore, e come comprendere critiche e osservazioni mosse ai propri testi. 

Nel caso di Una cosa poco divertente che non farò mai più, durante sette venerdì mattina, con la guida di docenti diversi, la classe si misurerà con diverse tipologie di testo (recensione, elzeviro, intervista, testo per podcast). Saranno esercitazioni pure, durante le quali, a partire da una descrizione del genere affrontato, gli allievi si eserciteranno e correggeranno collettivamente i testi scritti in aula. 

Durante le quattro ore pomeridiane, invece, gli allievi avranno modo di sviluppare le loro opere originali – romanzi, racconti, raccolte di racconti – con la guida di Ginevra Lamberti, Gianluca Morozzi, Andrea Tarabbia. 

Ginevra Lamberti, attraverso letture, esercitazioni e confronto accompagnerà l’aula in un percorso di scoperta dell’autobiografia e di decostruzione di alcuni stereotipi a essa legati. Le esercitazioni porteranno all’elaborazione di un testo narrativo che utilizzi gli strumenti appresi lungo il percorso.

Con Gianluca Morozzi si analizzeranno i vari aspetti del giallo e del noir, nonché dei vari sottogeneri che rientrano sotto una o l'altra delle due definizioni. Verranno studiate la costruzione del mistero, la preparazione del colpo di scena, la creazione dei personaggi e delle trame. Verranno smontati i grandi romanzi del passato e del presente per isolarne i meccanismi e si svolgeranno esercizi in classe per favorire lo sblocco creativo. 

Con Andrea Tarabbia gli allievi svilupperanno un romanzo o una raccolta di racconti a partire da un’idea originale, e lavoreranno di volta in volta sui punti di forza e di debolezza del testo, ragioneranno sulla trama e studieranno l'evoluzione dei personaggi e il linguaggio, con l'obiettivo di scovare, tra le migliaia possibili, la propria storia e, soprattutto, la propria voce. 

A completare il percorso professionalizzante, durante sei sabati, tra gennaio e giugno 2023, in altrettanti incontri pubblici-lectio magistralis, Ermanno Cavazzoni svilupperà insieme alla classe alcune riflessioni intorno a tematiche trasversali che riguarderanno dai miti letterari, ad alcuni specifici generi, dai registri della lingua alle stratificazioni di un testo. 

Costi
Il costo dell'Area Letteratura per l'anno 2023 è di euro 2.800,00 (Iva inclusa), da pagare una volta superata la selezione. Verranno assegnate sei borse di studio del valore di euro 1.400,00.
L’assegnazione della borsa di studio al 50% è strettamente vincolata alla presentazione della dichiarazione ISEE 2022L’assegnazione delle borse di studio è riservata a chi supera la selezione e possiede i requisiti per entrare nella graduatoria compilata tenendo conto dei parametri Isee e Ispe: potranno aspirare all'assegnazione delle borse di studio, mediante graduatoria, coloro che hanno un valore ISEE al di sotto dei 24.335,11 euro e ISPE dei 50.000,00 euro e non hanno usufruito della borsa negli anni precedenti. L'attestazione ISEE 2022 viene rilasciata dai CAF o dall'INPS.

Dal 2010

Seguici


Fondazione Bottega Finzioni - ETS

Via delle Lame, 114 - 40122 BOLOGNA
+39 051 4684297
Nuovo numero fax in corso di riattivazione
info@bottegafinzioni.com
Dona il 5X1000: CF 03071571206